Articolo pubblicato su Olympian's news numero 58.
©2004 by Olympian's News, all right reserved

Torna all'elenco degli articoli torna agli articoli

The Unnatural Athlete
La soluzione EDT per la perdita di grasso
Perdere l'1-2% di grasso alla settimana senza modificare la dieta!


di Alwyn Cosgrove e Charles Staley
From Integrated Sport Solutions, Inc.

Dalla presentazione del sistema di allenamento di aumento della densità (EDT), una delle richieste più frequenti che riceviamo in ufficio è, "Quando scriverete qualcosa sull'uso dell'EDT per perdere grasso?". Perché non farlo adesso?

Sembra che l'EDT sia forse la tecnica di allenamento più semplice ed efficace per la gestione della composizione corporea. Recentemente stavo parlando con il mio collega Alwyn Cosgrove, proprietario della Results Fitness Training di Newhall, California, che da molti mesi ormai usa programmi di allenamento ispirati all'EDT per facilitare la riduzione rapida del grasso corporeo. Infatti, Alwyn dichiara una perdita media di grasso corporeo pari al 2% al mese senza nessuna variazione alimentare. Tuttavia, per ottenere dei risultati rapidi è necessario pagare un prezzo e questo programma impone un dazio pesante. Cosgrove ne parla scherzosamente definendolo un "allenamento Rambo, non adatto alle femminucce". Sono d'accordo ma è anche il lavoro duro più divertente che c'è. Date un'occhiata.

Il programma

Il ciclo EDT è semplice, breve eppure piuttosto brutale. Eseguirete tre zone PR di 15 minuti in cui cercherete di accumulare più ripetizioni totali possibile per poi aumentare quel numero a ogni allenamento (per ulteriori dettagli, vedere il paragrafo "Parametri di carico EDT"). A ogni allenamento sapete esattamente cosa dovete fare e quanto tempo impiegherete. È molto semplice. Ecco il programma, sostituite alcuni esercizi in caso di limitazioni dovute all'attrezzatura o agli infortuni.

Lunedì
Prima zona PR (15 minuti)
A-1: Trazioni alla sbarra
A-2: Hack squat
Riposo: 5 minuti

Seconda zona PR (15 minuti)
A-1: Rematore
A-2: Leg curl da seduti
Riposo: 5 minuti

Terza zona PR (15 minuti)
A-1: Macchina per la distensione sopra alla testa
A-2: Sit up su panca inclinata

Mercoledì
Prima zona PR (15 minuti)
A-1: Flessioni alle parallele
A-2: Estensione del dorso
Riposo: 5 minuti

Seconda zona PR (15 minuti)
A-1: Macchina per la distensione su panca inclinata
A-2: Leg extension
Riposo: 5 minuti

Terza zona PR (15 minuti)
A-1: Distensione su panca piana con manubri
A-2: Torsione inversa del busto su palla

Venerdì
Prima zona PR (15 minuti)
A-1: Stacco da terra con manubri
A-2: Push press
Riposo: 5 minuti

Seconda zona PR (15 minuti)
A-1: Curl alla panca Scott
A-2: Estensione dei tricipiti con manubri stando distesi
Riposo: 5 minuti

Terza zona PR (15 minuti)
A-1: Sollevamenti laterali delle braccia
A-2: Rotazione sulla palla stando proni

COSGROVE: Sappiate che potete anche ridurre i periodi di riposo fra le zone PR aumentando così ulteriormente la densità. Preferisco anche usare un range di ripetizione più alto. Con l'EDT normale faccio eseguire il 20% di ripetizioni in più prima di aumentare i carichi. Nell'EDT per la perdita di grasso aumento i carichi solo dopo che gli atleti hanno eseguito il 30% di ripetizioni in più. Penso che il maggiore volume faciliti la perdita di grasso (ciò presuppone una buona scelta dei carichi iniziali). Un'altra regola che uso prevede che la fase eccentrica sia controllata e la fase concentrica sia accelerativa.

Parametri di carico EDT

Per quelli che ancora non conoscono i caratteristici parametri di carico EDT, eccoli riassunti:

Consigli per accelerare i progressi

Come pasto postallenamento mi piacciono gli amminoacidi; quando mi alleno per ridurre il grasso, un'ora dopo l'allenamento bevo una frullato con fibre.

Esercizi aerobici: da evitare come la lebbra. Vi fanno perdere massa muscolare che vi aiuta a bruciare il grasso in modo più efficiente. Come potete pretendere che la vostra macchina brucia grassi diventi più piccola e anche più efficiente mentre cercate di perdere grasso? Rifletteteci.

Per i Rambo maniaci hardcore estremi: fate l'EDT usando sollevamenti ibridi, vedere in seguito. Un altro consiglio molto interessante ma brutale è fare DUE periodi di 15 minuti per allenamento facendo però DUE allenamenti EDT al giorno. È brutale ma scolpirà il vostro fisico.

Giorno 1
Prima zona PR (15 minuti)
A-1: Affondi massimi alternati
A-2: Rematori ai cavi stando seduti

Seconda zona PR (15 minuti)
B-1: Salita sul gradino
B-2: Combinazione di flessioni sulle braccia con la trazione ginocchia al petto proni

Terza zona PR (15 minuti)
C-1: Squat e distensione con manubri
C-2: Trazioni alla lat machine con presa stretta

Giorno 2
Prima zona PR (15 minuti)
A-1: Squat split bulgaro
A-2: Push press

Seconda zona PR (15 minuti)
B-1: Supine Hip Extension con leg curl (stando supini sul pavimento con il tallone appoggiato sulla Swiss Ball sollevamento delle anche e flessione delle gambe nella parte finale)
B-2: Rematore al pulley stando seduti portatoal collo

Terza zona PR (15 minuti)
C-1: Ibrido fra esercizio del buongiorno e squat
C-2: Distensioni con manubri su panca inclinata

Giorno 3
Prima zona PR (15 minuti)
A-1: Stacco da terra
A-2: Pullover

Seconda zona PR (15 minuti)
B-1: Affondo laterale
B-2: Distensione Arnold

Terza zona PR (15 minuti)
C-1: Crunch sulla Swiss Ball con manubri
C-2: Rematore piegato in avanti conmanubri

Carburante per l'EDT

Per massimizzare l'efficacia di questo programma EDT per perdere grasso, usate le seguenti strategie alimentari:

  1. Riducete al minimo l'assunzione di carboidrati raffinati (pane, pasta, riso bianco, patate, cereali, dolci, biscotti ecc.), specialmente nella seconda metà della giornata.
  2. Praticamente tutti i pasti dovrebbero contenere una fonte di fibre, eccetto il pasto postallenamento che idealmente dovrebbe essere una bevanda con carboidrati e proteine velocemente assorbibile. Provate un buon prodotto di nome Fiber Smart presentato sul www.infinityfitness.com. Si tratta di una formula originale con fibre alimentari tratte dai semi di lino più altri ingredienti di alta qualità per favorire la salute e il funzionamento appropriato. Contiene anche acidophilus e bifidus per favorire un sano equilibrio di batteri e amminoacidi e rafforzare il benessere del tessuto digestivo.
  3. Mangiate ogni 3 ore per un totale di 5-6 pasti al giorno. Niente eccezioni. Programmate i pasti come se fossero degli appuntamenti con voi stessi perché se ci riflettete sono esattamente questo.
  4. Calcolate o stimate la vostra massa magra (peso totale meno massa grassa) e mangiate 2,2 g di proteine animali per chilogrammo di massa magra al giorno, suddivisi in 5 o 6 pasti. Per una persona che pesa 90 kg e ha il 15% di grasso corporeo, ciò significa 170 g di proteine animali al giorno, ovvero 5 pasti contenenti ognuno 34 g di proteine animali.
  5. Bevete! Una persona di 70 kg dovrebbe bere almeno 3 litri d'acqua al giorno.
  6. State attenti alle fonti "nascoste" di grassi e di sodio come i vari condimenti per l'insalata.
  7. Scoprite il valore calorico di quello che mangiate. Se non state perdente peso (grasso) dovrete mangiare leggermente meno calorie e/o aumentare il dispendio calorico (attraverso l'attività fisica). Inizialmente dovrete fare qualche esperimento per capire meglio di quante calorie avete bisogno per creare un deficit energetico. COSGROVE: è fondamentale. Violate questa regola e siete fritti.
  8. Sviluppate strategie per affrontare le situazioni difficili come i ritrovi familiari e le cene fuori. COSGROVE: Fast food? Sì, si chiama panino con pollo alla griglia, niente fritto.
  9. Praticamente tutti i cereali per la colazione vanno evitati, contengono quasi sempre alti livelli di calorie, zuccheri e zero proteine e fibre, il peggior tipo di alimento possibile. COSGROVE: l'unico cereale che potete mangiare è la farina d'avena, nient'altro.
  10. Mangiare un po' di grassi saturi va bene ma è facile assumerne più di quanto si pensa. andateci piano con i condimenti per l'insalata, le carni alla griglia, i cibi fritti, il cibo cinese, i sughi ecc.
  11. Smettete di analizzare tutto nei minimi particolari e andate al sodo: non è poi così difficile capire come mangiare bene. Ciò ci porta a.
  12. Staley e la "semplicità". Va bene, andiamo al sodo: MANGIATE MENO! Spesso mi chiedono del valore per la riduzione del grasso di vari alimenti come il pompelmo, l'aceto di mele ecc. Io rispondo sempre, "Qualsiasi alimento può farvi perdere peso, basta mangiarne poco". Vi do un piccolo consiglio: la prossima volta che vi sentite affamati, invece di cedere allo sconforto, ditevi "Bene, ottimo, è un segnale del fatto che sto facendo la cosa giusta". Dovete pensare che essere affamati è una cosa desiderabile.
  13. Ecco cosa ne pensa COSGROVE delle evasioni:
    - Se evadete, NON, ripeto NON, modificate il pasto successivo. Vedo molti clienti che mangiano troppo a un pasto e poi mangiano poco al pasto successivo nel tentativo di "compensare". Tutto quello che fanno è rovinare DUE pasti.
    - Se evadete, tornate subito in carreggiata. Molte persone pensano, "Ho sgarrato, quindi ormai posso sgarrare per davvero!". Voglio farvi una domanda, se bucate una ruota uscite dalla macchina e sfasciate anche le altre tre? Ormai avete una gomma a terra, potete averne anche quattro, giusto?
  14. COSGROVE sulla fame: la fame segnala che il corpo è senza energia. A questo punto il corpo userà le riserve di grasso come fonte energetica. È una cosa positiva. Anche se concordo con il dott. Eric Serrano che afferma che non tutte le calorie sono create uguali, è difficile dire che mangiare meno calorie causerà qualcos'altro oltre la riduzione del peso. È la legge della termodinamica.

Per ulteriori informazioni sull'allenamento EDT, visitate il www.olympian.it al settore EDT secrets.

Charles Staley specialista della performance nello sport e direttore della Integrated Sport Solutions, Las Vegas, ha allenato atleti di alto livello di molti sport, compresi jujitsu, pugilato, atletica leggera, football, sollevamento pesi olimpico e bodybuilding. Ha scritto più di 100 articoli e tenuto molte conferenze sulla prestazione umana e l'allenamento. È autore del libro "Physically incorrect", pubblicato da Sandro Ciccarelli Editore SRL, per informazioni telefonare allo 055-959530.

Physically Incorrect -   € 38,00
  € 32,30 Sconto 15%
Physically Incorrect di Charles Staley allenamento a 360 gradi, di come un solo esperto preparatore atletico può fare. Libro di grande formato. Pagine: 518. All'interno del libro troverete molti esercizi descritti illustrati con fotografie, una sezione Domande e risposte suddivisa per argomenti, un glossario esauriente dell'attività fisica completo di fotografie e un glossario di termini.
Anni e anni di esperienza con atleti di tutti i livelli e discipline, racchiusi in questa raccolta, rendono il libro un validissimo aiuto per tutti coloro che vogliono comprendere le varie sfaccettature della preparazione atletica e con pesi. 518 pagine, illustrato, con glossario. Dall'introduzione: Recentemente ho tenuto un seminario sull'allenamento; prima di cominciare, una persona ha tirato fuori un raccoglitore enorme a 3 anelli e ha detto: "Qui c'è tutto quello che hai scritto!". Sono rimasto veramente sorpreso per la mole del materiale e anche stupito che qualcuno si fosse preso la briga di assemblarlo. Circa sei mesi dopo quell'esperienza si è rivelata utile quando mi è venuto in mente che pubblicare tutto quello che avevo scritto sotto forma di un libro elettronico poteva riscuotere un certo interesse. La prima volta che mi è venuta questa idea, stavo riflettendo sul fatto che ci sono molti esperti di allenamento e di alimentazione di cui vorrei certamente acquistare una raccolta di lavori, se fosse disponibile. Così ho cominciato a cercare nei file del mio computer, oltre che nelle tante riviste e siti web per cui ho scritto, e il risultato sono più di 110.000 parole che descrivono i miei pensieri e i miei approcci alle scienze dell'allenamento. Questo libro ha anche molte caratteristiche positive uniche: Qui sono presentati i miei articoli prima che fossero "semplificati" dalle riviste in cui sono apparsi (questo non è mai successo con i siti web con cui ho lavorato ma era comune in Muscle & Fitness e in Muscle Media 2000). La maggior parte degli articoli comincia con una mia breve introduzione che spiega le mie idee attuali sull'argomento, contiene dei riscontri interessanti che ho ricevuto a proposito dell'articolo e delle informazioni "riservate" allora non pubblicate. Molti degli esercizi descritti sono illustrati con delle fotografie (solitamente l'articolo originale non conteneva fotografie, specialmente se era destinato alla pubblicazione sul web). La sezione Domande e Risposte è suddivisa per argomenti. Physically Incorrect contiene un indice, un glossario esauriente dell'attività fisica completo di fotografie, un glossario dei termini e un indice per accedere facilmente alle informazioni. Il lettore attento può notare alcune contraddizioni. Mi considero prima di tutto uno studente e poi un insegnate, ovviamente, quindi, il mio approccio è cambiato nel corso degli anniā€¦ fermo tutto restando, gli articoli più recenti riflettono maggiormente la mia filosofia e i miei metodi attuali. Spero sinceramente che troviate utili le informazioni che seguono. Il processo di apprendimento è migliore quando si analizzano e si criticano le informazioni presentate. Trovate delle lacune nei miei ragionamenti? Conoscete delle ricerche contrarie alle mie conclusioni? In questo caso, meglio per voi. Sono contento quando vedo che le persone leggono i miei articoli, ma quando vedo che le persone portano il mio lavoro oltre i miei concetti originari sento di star facendo la differenza. Prezzo scontato, libro che va fuori collana, ad esaurimento scorte!

aggiungi al carrelloRichiedilo subito
Vai alla pagina prodotto
Attenzione: questi articoli sono disponibili in chiaro grazie alla rivista Olympian's News che viene venduta regolarmente nelle migliori edicole. Per tale motivo vi consigliamo di comprare regolarmente la rivista in edicola oppure di abbonarvi. Solo in questo modo farete in modo che la Vostra rivista preferita continui a fornirvi le informazioni che desiderate, sempre più attuali e interessanti.
L'editore di Olympian's News Sandro Ciccarelli

vai all'inizio dell'articolo
Torna all'elenco degli articoli torna agli articoli

© Olympian's news 1989 - 2019 all right reserved.
Nessuna parte di questa pubblicazione potrà essere riprodotta senza l'autorizzazione scritta dell'editore.